Più mal di schiena a causa della pandemia di coronavirus: conseguenze del mal di schiena e prevenzione

La pandemia sta interessando molti settori della nostra vita e sta avendo un impatto particolarmente negativo sulla nostra salute mentale e fisica. I numerosi cambiamenti nel mondo del lavoro, il passaggio al lavoro da casa e le relative nuove condizioni di lavoro, talvolta non ottimali, stanno avendo un impatto negativo, non da ultimo sulla nostra schiena. Nuovi studi dimostrano che la pandemia è stata accompagnata da un aumento significativo del mal di schiena. In questo post potete scoprire, tra le altre cose, quali sono le cause del mal di schiena e come potete prevenirlo efficacemente.

Rückenschmerzen treten vermehrt bei der Arbeit im Homeoffice auf.

La pandemia e le sue conseguenze sulla salute

La situazione del coronavirus ha portato con sé numerose sfide sia nella vita privata che in quella professionale. I sintomi depressivi hanno raggiunto un nuovo picco a causa dei numerosi cambiamenti e dell'incertezza sullo stress futuro.

Tuttavia, oltre alla nostra psiche, anche il nostro benessere fisico sta risentendo della pandemia e delle sue sfide. Secondo il nuovorapporto sulla salute DAK , l'incidenza delle malattie nel mondo del lavoro è cambiata in modo massiccio durante la pandemia. Oltre a un aumento delle malattie mentali, ci sono stati anche casi più prolungati: I congedi per malattia sono durati in media il 14,5% in più rispetto al 2019. Inoltre, sono state registratepiù assenze dovute a disturbi dell'adattamento . Ma soprattutto, c'è stato un aumento significativo del mal di schiena e dei relativi giorni di assenza.

Il mal di schiena è la prima malattia diffusa

Irisultati del DAK Health Report mostrano che nell'anno della pandemia di coronavirus, i dipendenti si sono assentati dal lavoro a causa del mal di schiena più di quanto non abbiano fatto negli ultimi anni. Più di un giorno di assenza su cinque nel 2020 è stato associato a problemi muscoloscheletrici. Lo stesso vale per la prima metà del 2022.

Il fatto che il mal di schiena sia uno dei disturbi di salute più comuni nella società odierna e la principale causa di disabilità fisica in tutto il mondo è stato confermato anche dal Back Report Switzerland 2020. Questo studio mostra che la frequenza del mal di schiena è stata eccezionalmente alta l'anno scorso. Secondo questo studio, la metà degli intervistati soffre di mal di schiena da più volte alla settimana a più volte al mese. Ben il 21% degli intervistati soffre di mal di schiena cronico, cioè il dolore dura più di 12 mesi.

Bei den meisten Personen treten Rückenschmerzen mehrmals pro Monat auf.

Fonte: Rapporto sulla schiena Svizzera 2020, pag. 10.

Il numero crescente di problemi alla schiena può essere attribuito ai drastici cambiamenti nel mondo del lavoro. Durante le serrate e quando si lavora da casa, le persone rimangono immobili e sedute davanti a uno schermo ancora più a lungo. Inoltre, molti lavorano ancora al tavolo della cucina o devono orientarsi senza l'attrezzatura adeguata per l'ufficio e soffrono di condizioni di lavoro chiaramente carenti dal punto di vista ergonomico. Tutto questo porta a tensioni, dolori al collo, alle spalle e alla schiena e ad altri disturbi, che in ultima analisi si ripercuotono sul nostro benessere generale.

Quali sono le cause del mal di schiena?

Il mal di schiena è influenzato dafattori di rischio non influenzabili da , come l'età o la predisposizione genetica, ma anche dafattori di rischio influenzabili da , come la mancanza di attività fisica o lo stress sul lavoro. I problemi alla schiena sono quindi spesso causati da tensioni muscolari, posture scorrette o sforzi eccessivi sul lavoro. Secondo lo Swiss Back Report 2020, le persone che svolgono un lavoro d'ufficio e che quindi trascorrono la maggior parte delle ore lavorative in posizione seduta soffrono di tensioni muscolari e mal di schiena.

Gli studi dimostrano che le persone trascorrono in media 6 ore al giorno sedute, e una persona su cinque sta seduta per più di 9 ore al giorno.

Non è quindi un caso che la frase "la seduta è il nuovo fumo" sia sulla bocca di tutti in questi giorni. Una parte significativa del mal di schiena è causata dallo stare seduti nella stessa posizione per lunghi periodi, come accade nella vita quotidiana in ufficio. L'eccessiva seduta sottopone il nostro corpo e i nostri muscoli a sforzi innaturali e malsani. Le conseguenze di lunghi periodi di seduta non possono essere prevenute attraverso lo sport e l'esercizio fisico prima o dopo il lavoro. Per prevenire e ridurre il mal di schiena, l'attività fisica deve essere integrata nella vita quotidiana.

Conseguenze del mal di schiena

Il mal di schiena ha un impatto negativo su molte aree della nostra vita. In particolare, il sonno ne risente, il che può avere un impatto significativo sul nostro benessere, sulla produttività e sulle prestazioni. Il mal di schiena può anche limitare la partecipazione a varie attività sportive e di svago, con conseguente ritiro sociale. Infine, ma non per questo meno importante, il mal di schiena spesso si traduce in un'incapacità di lavorare e porta alla perdita del lavoro, che a sua volta causa preoccupazioni finanziarie.

Il grafico seguente mostra altre aree che sono influenzate negativamente dal mal di schiena:

Unter anderem werden Sport, Schlaf und Freizeitaktivitäten durch Rückenschmerzen beeinträchtigt.

Fonte: Rapporto sulla schiena Svizzera 2020, pag. 16.

Tuttavia, i problemi alla schiena non hanno solo un impatto negativo sulla salute fisica e mentale delle persone colpite, ma hanno anche conseguenze economiche significative. Il mal di schiena porta a un aumento delle assenze dal lavoro o addirittura al pensionamento anticipato, e i costi del trattamento, soprattutto per il mal di schiena cronico, non devono essere sottovalutati.

Cosa posso fare per prevenire o ridurre il mal di schiena?

L'ergonomia è il prerequisito fondamentale per un posto di lavoro sano, in cui ci si senta completamente a proprio agio e si possa prevenire il dolore nel miglior modo possibile. L'attrezzatura ergonomica di base comprende soprattutto unasedia da ufficio che può essere adattata a voi e alle vostre esigenze fisiche.

Per prevenire il mal di schiena, dovreste dedicare del tempo a regolare la vostra sedia da ufficio ergonomica per garantire una posizione di seduta ergonomicamente corretta. Prestate attenzione all'altezza e alla profondità della seduta, alla resistenza dello schienale, all'altezza e all'allineamento dei braccioli e al posizionamento del supporto lombare, che dovrebbe ottimizzare la forma della vostra colonna vertebrale. Per sapere come regolare al meglio la sedia da ufficio in base al vostro corpo qui.

Nonostante una sedia da ufficio perfettamente personalizzata, è necessario introdurre il movimento nella giornata lavorativa e cambiare regolarmente la posizione di lavoro, poiché l'attività sportiva dopo il lavoro o durante il fine settimana non può compensare l'eccessiva posizione seduta. Per questo motivo è importante alternare la posizione seduta e quella eretta al lavoro per alleviare la tensione sulla schiena.: Uno studio Uno studio ha dimostrato che passare liberamente dalla posizione seduta a quella eretta può ridurre il dolore alla schiena e al collo fino al 54%.

Mann arbeitet im Stehen im Büro.

Aquesto scopo è ideale unascrivania regolabile elettricamente in altezza , che potete regolare in base alle vostre esigenze premendo un pulsante in qualsiasi momento. Quando lavorate in piedi, la colonna vertebrale si raddrizza, alleviando la tensione del corpo e dei muscoli: questo non solo riduce notevolmente il mal di schiena, ma riduce anche il dolore alle spalle e alle gambe, allevia la pressione sui dischi intervertebrali e rafforza le ossa e i muscoli.

È possibile prevenire il mal di schiena anche integrando l'esercizio fisico nella routine lavorativa quotidiana e, per esempio, semplicemente prendendo le scale invece dell'ascensore e utilizzando le pause per una breve passeggiata all'aria aperta. È inoltre necessario prestare attenzionealla postura, evitare sforzi eccessivi, praticare più sport e rilassarsi regolarmente, sia fisicamente che mentalmente.

Fonti e ulteriori letture